Valzer viennese

Tempo: 3/4 Velocità: 58/60 Battute al minuto

Il Valzer Viennese proviene dalla Germania e dall'Austria, quale derivazione di balli folcloristici come il "Weller". Paragonato ai cosiddetti "balli in formazione", come la "Gavotta" e il "Minuetto", il metodo di ballare il Viennese con la dama stretta in vita provocò denunce, scomuniche e divieti di ordine morale.

Si pensi ad esempio che alla corte di Guglielmo Secondo, esperto ballerino, era vietato ballare il giro rovescio, riservato solo a chi possedeva un particolare permesso rilasciato personalmente dall'Imperatore. Le dolci note del Valzer Viennese affascinarono anche il famoso poeta tedesco Goethe, che nel suo romanzo del 1774 " I dolori del giovane Werther", descrisse le emozioni del danzare un vorticoso Valzer: "Non mi sono mai sentito così leggero. Non ero più un essere umano. Tenevo la più adorabile delle crea­ture tra le braccia e volavo con lei come se' avessi delle ali, ed ogni cosa attorno a noi svaniva...". Grandi musicisti e compositori di Valzer furono Joseph Lanner e Johann Strauss, ai quali va il merito di aver accelerato il ritmo di questo ballo. Grazie a loro il Valzer Viennese si diffuse in Russia, negli Stati Uniti, in Francia e in Inghilterra. Furono gli inglesi, attraverso un Comitato Internazionale di Maestri di ballo, a regolamentare stile e tempo del Valzer Viennese e a divulgarne un carattere unificato. Dal 1953 il "Continental Viennese Waltz" divenne l'unica versione consentita nelle competizioni, mentre dal 1976 è stato aggiunto al Valzer Lento, al Tango, allo Slowfoxtrot e al Quickstep come ballo obbligatorio nei cam­pionati ufficiali per dilettanti e professionisti.

Newsletter

Banner


Tutti i contenuti e i messaggi pubblicitari di questo Sito ... sono indirizzati esclusivamente ai Soci A.S.D. BALLAORA e ai Tesserati FIDS.
A.S.D. BALLAORA
Via D. Alighieri, 17 - 35010 VIGODARZERE (PD)
393.9914717
info@ballaora.it
P.IVA 04315660284
COD. FISC. 92194140288

© A.S.D. BALLAORA